Modifiche alla legislazione federale 2016

Modifiche alla legislazione federale inserito in vigore nel 2016 e che presentano un interesse diretto o indiretto per i consumatori.
 

Assicurazioni sociali

Assicurazione malattie

Dal mese di luglio di quest’anno, i Cantoni potranno continuare a limitare per altri tre anni il numero dei medici che esercitano nel settore ambulatoriale. Dopo la proroga accolta dal Parlamento, anche il Consiglio federale ha adeguato la durata di validità di questa limitazione nella relativa ordinanza che pertanto sarà prolungata senza interruzione.

- Ordinanza del 3 luglio 2013 che limita il numero di fornitori di prestazioni autorizzati a esercitare a carico dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OLNF), RS 832.103, modifica del
22 giugno 2016, in vigore dal 1° luglio 2016 (RU 2016 2267).

Il Consiglio federale ha approvato degli adattamenti dell’ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal) che disciplinano in modo più preciso la trasparenza e la certezza del diritto nell’ambito della trasmissione dei dati dei fornitori di prestazioni. Inoltre, per quanto concerne la trasmissione dei dati da parte degli assicuratori, la responsabilità di salvaguardare l’anonimato degli assicurati spetterà d’ora in poi all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e non agli assicuratori. Queste nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° agosto 2016.

- Ordinanza del 27 giugno 1995 sull'assicurazione malattie (OAMal), RS 832.102, modifica del
29 giugno 2016, in vigore dal 1° agosto 2016 (RU 2016 2689).

La nuova legge sulla vigilanza sull’assicurazione malattie rafforza la vigilanza sugli assicuratori-malattie e al contempo aumenta la trasparenza. La legge consente anche agli assicuratori di ridurre le riserve eccessive e di offrire agli assicurati premi più bassi.

- Legge federale del 26 settembre 2014 concernente la vigilanza sull’assicurazione sociale contro le malattie (Legge sulla vigilanza sull’assicurazione malattie, LVAMal), RS 832.12, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 5137).

- Ordinanza del 18 novembre 2015 concernente la vigilanza sull’assicurazione sociale contro le malattie (Ordinanza sulla vigilanza sull’assicurazione malattie, OVAMal), RS 832.121, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 5165).

Circolazione stradale

Nel quadro di «Via Sicura» sarà operativo l’accertamento etilometrico probatorio. Lo stato di ebbrezza potrà di norma essere dimostrato con un test etilometrico, mentre l'esame del sangue sarà necessario solo in caso di sospetto consumo di sostanze stupefacenti, su richiesta dell'interessato o in circostanze eccezionali (es. malattie delle vie respiratorie).

Il Consiglio federale introduce un modello a più livelli per i medici e gli psicologi incaricati di svolgere gli esami di idoneità alla guida: per migliorare la qualità degli accertamenti, a verifiche più complesse dovranno corrispondere requisisti specialistici più elevati.

Il Consiglio federale aveva fissato, oltre ai limiti alcolemici vigenti, soglie specifiche per la concentrazione di alcol nell'aria espirata. Per convertire il valore etilometrico in tasso alcolemico è sufficiente raddoppiare il risultato dell'accertamento.

- Ordinanza del 27 ottobre 1976 sull’ammissione alla circolazione di persone e veicoli (Ordinanza sull’ammissione alla circolazione, OAC), RS 741.51, modifica del 1° luglio 2015 (modificazione generale – modalità di accertamento dell’idoneità alla guida), in vigore dal 1° luglio 2016 (RU 2015 2599).

- Ordinanza del 28 marzo 2007 sul controllo della circolazione stradale (OCCS), RS 741.013, modifica del 1° luglio 2015, in vigore dal 1° ottobre 2016 (RU 2015 2585).

- Ordinanza del 13 novembre 1962 sulle norme della circolazione stradale (ONC), RS 741.11, modifica del 1° luglio 2015, in vigore dal 1° 2016 (RU 2015 2595).

- Ordinanza dell’Assemblea federale concernente i valori limite di alcolemia nella circolazione stradale del 15 giugno 2012, RS 741.13, in vigore dal 1° ottobre 2016 (RU 2015 2597).

- Ordinanza del 27 ottobre 1976 sull’ammissione alla circolazione di persone e veicoli (Ordinanza sull’ammissione alla circolazione, OAC), RS 741.51, modifica del 1° luglio 2015 (modificazione del art. 36 – limiti alcolemici), in vigore dal 1° ottobre 2016 (RU 2015 2631).

- Ordinanza del 28 settembre 2007 che disciplina l’esercizio della professione di maestro conducente (Ordinanza sui maestri conducenti, OMaeC), RS 741.522, modifica del 1° luglio 2015, in vigore dal 1° ottobre 2016 (RU 2015 2633).

Contratti

Dal 1° gennaio 2016 i consumatori potranno invocare un diritto di revoca di 14 giorni in materia di vendite telefoniche. Non sarà inoltre più possibile pubblicizzare in modo aggressivo il credito al consumo. Il prolungamento del termine di revoca a 14 giorni vale anche per i contratti di credito al consumo.

- Codice delle obbligazioni (CO) del 30 marzo 1911, RS 220, modifica del 19 giugno 2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 4107).

- Legge federale del 23 marzo 2001 sul credito al consumo (LCC), RS 221.214.1, modifica del 19 giugno 2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 4111).

Credito al consumo

Il Consiglio federale ha deciso di adeguare con effetto al 1° luglio 2016 il meccanismo di calcolo per il tasso d’interesse massimo per i crediti al consumo e di verificare periodicamente tale tasso in futuro. Ne consegue una possibile riduzione del tasso d’interesse dall’attuale 15 al 10 per cento per crediti in contanti e al 12 per cento per gli anticipi su carta di credito. Questa soluzione rappresenta un giusto equilibrio tra le misure volte a prevenire l’indebitamento e gli interessi degli istituti di credito. Una simile riduzione del tasso, oltre a prevenire l’indebitamento eccessivo, comporta anche una diminuzione del numero di crediti a rischio.

- Ordinanza del 6 novembre 2002 concernente la legge sul credito al consumo (OLCC), RS 221.214.11, modifica del 11 dicembre 2015, in vigore dal 1° luglio 2016 (RU 2016 273).

Energia

Il Consiglio federale emana nuove prescrizioni di efficienza energetica per gli apparecchi elettrici, i riscaldamenti e le apparecchiature per la produzione di calore. Il Governo migliora inoltre le informazioni agli acquirenti relative al consumo energetico delle automobili. Queste e altre modifiche sono state stabilite dal Consiglio federale tramite le revisioni delle ordinanze sul CO2 e sull'energia. La maggior parte delle modifiche entrerà in vigore il 1° agosto 2016.

- Ordinanza del 7 dicembre 1998 sull’energia (OEn), RS 730.01, modifica del 22 giugno 2016, in vigore dal 1° agosto 2016 (RU 2016 2479).

- Ordinanza del 30 novembre 2012 sulla riduzione delle emissioni di CO2, RS 641.711, modifica del
22 giugno 2016, in vigore dal 1° agosto 2016 (RU 2016 2473).

Il Consiglio federale abbassa i tassi della rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica (RIC) per gli impianti fotovoltaici fra il 7 e il 14 per cento. La riduzione avverrà in due tappe, rispettivamente dal 1° aprile e dal 1° ottobre 2016. L'Esecutivo ha deciso queste e altre modifiche nell’ambito di una nuova revisione dell’ordinanza sull’energia.

- Ordinanza del 7 dicembre 1998 sull'energia (OEn), RS 730.01, modifica del 11 novembre 2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 4781).

I tassi d'interesse sono a uno dei livelli più bassi mai registrati nella storia; per questa ragione il Consiglio federale ha deciso di adeguare i parametri per il calcolo del WACC, il tasso d'interesse sul capitale investito nelle reti elettriche. Dal 2017, quindi, il WACC dovrebbe diminuire, passando dal 4,7% al 3,83%. Ciò avrà effetti positivi sull'economia generale e sulle economie domestiche che, grazie a questo adeguamento, a partire dal 2017 pagheranno presumibilmente 174 milioni di franchi in meno all'anno di tasse per l'utilizzazione della rete.

- Ordinanza del 14 marzo 2008 sull'approvvigionamento elettrico (OAEl), RS 734.71, modifica del 4 dicembre 2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 5685).

Medicamenti

L’impiego dei medicamenti veterinari dovrà essere ottimizzato attraverso diverse misure allo scopo di combattere l’insorgenza e la diffusione di resistenze agli antibiotici. Il Consiglio federale pone in vigore il 1° aprile 2016 la revisione parziale dell’ordinanza sui medicamenti veterinari (OMVet). Nel contempo si procede anche all’adeguamento dell’ordinanza sulla pubblicità dei medicamenti (OPuM), in seguito al quale l’omologazione di un medicamento da parte di Swissmedic potrà essere utilizzata come elemento della pubblicità.

- Ordinanza del 18 agosto 2004 sui medicamenti per uso veterinario (OMVet), RS 812.212.27, modifica del 11 marzo 2016, in vigore dal 1° aprile 2016 (RU 2016 961).

- Ordinanza del 17 ottobre 2001 sulla pubblicità dei medicamenti (OPuM), RS 812.212.5, modifica del 11 marzo 2016, in vigore dal 1° aprile 2016 (RU 2016 971).

Pesi e misure

L'Unione europea ha stabilito un nuovo quadro normativo per la commercializzazione di prodotti. Il Consiglio federale ha approvato una revisione dell'ordinanza sugli strumenti di misurazione che consentirà di mantenere l’equivalenza tra le prescrizioni svizzere e quelle europee.

- Ordinanza del 15 febbraio 2006 sugli strumenti di misurazione (OStrM), RS 941.210, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 per le prescrizioni in materia di organismi di valutazione della conformità (art. 12) et dal 20 aprile 2016 per le restanti disposizioni (RU 2015 5835).

- Ordinanza del DFGP del 16 aprile 2004 sugli strumenti per pesare a funzionamento non automatico, RS 941.213, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 per le prescrizioni in materia di organismi di valutazione della conformità (art. 12) et dal 20 aprile 2016 per le restanti disposizioni (RU 2015 5849).

Professioni sanitarie

Il Consiglio federale ha adottato l’ordinanza sul registro delle professioni psicologiche, creando in tal modo la base legale per l’inserimento degli psicologi in un registro che sarà accessibile al pubblico dall’estate 2017. L’ordinanza entrerà in vigore il 1° agosto 2016.

- Ordinanza del 6 luglio 2016 sul registro delle professioni psicologiche (LPPsi), RS 935.816.3, in vigore dal 1° agosto 2016 (RU 20162 2603).

Per rafforzare le cure mediche di base e la medicina di famiglia, il Consiglio federale porrà in vigore il 1° gennaio 2016 una prima parte delle modifiche della legge sulle professioni mediche (LPMed). I settori oggetto di questa modifica sono menzionati negli obiettivi di formazione universitaria e di perfezionamento.

- Legge federale del 23 giugno 2006 sulle professioni mediche universitarie (Legge sulle professioni mediche, LPMed), RS 811.11, modifica del 20 marzo 2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 5081).

Radiotelevisione

Dal 1° luglio 2016, le radio e TV locali riceveranno maggiori risorse finanziarie. In questa data, il Consiglio federale porrà in vigore la versione riveduta della ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV). La revisione si propone di sostenere il passaggio alla diffusione digitale dei programmi radio privati, nonché la formazione e il perfezionamento dei collaboratori.

- Ordinanza del 9 marzo 2007 sulla radiotelevisione (ORTV), RS 784.401, modifica del 25 maggio 2016, in vigore dal 1° luglio 2016 (RU 2016 2151).

Salute

Il Consiglio federale ha approvato la modifica dell’ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI) che prevede l'adeguamento a una sentenza del Tribunale federale secondo cui la limitazione delle radiazioni era meno severa per i vecchi impianti che per quelli nuovi. A seguito di determinate trasformazioni o modifiche d’esercizio, i vecchi impianti dovranno ora soddisfare limitazioni preventive delle emissioni più severe. Il Consiglio federale ha posto al 1° luglio 2016 l’entrata in vigore della modifica dell’ORNI. La modifica integra anche precisazioni a disposizioni relative alla limitazione delle emissioni di linee ad alta tensione, sottostazioni elettriche e impianti ferroviari. Infine sono state ridotte all’essenziale le prescrizioni per le installazioni elettriche domestiche. Per i dettagli tecnici si rinvia ora alla norma per le installazioni a bassa tensione.

- Ordinanza del 23 dicembre 1999 sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti, (ORNI), RS 814.710, modifica del 23 marzo 2016, in vigore dal 1° luglio 2016 (RU 2016 1135).

La revisione totale della legge federale per la lotta contro le malattie trasmissibili dell'uomo (legge sulle epidemie) s'intende proteggere meglio la popolazione dai pericoli per la salute. La nuova legge crea anche le condizioni per adottare in tutta la Svizzera misure unificate ed efficienti in materia di prevenzione, vigilanza e lotta contro la resistenza agli antibiotici e le infezioni negli ospedali e nelle case di cura. La legge non prevede la vaccinazione forzata. L'ordinanza sulle epidemie concretizza le disposizioni legali concernenti la lotta contro le malattie trasmissibili dell'essere umano. Quella concernente i laboratori di microbiologia stabilisce le condizioni e la procedura per il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio di questi laboratori.

- Legge federale del 28 settembre 2012 sulla lotta contro le malattie trasmissibili dell’essere umano (Legge sulle epidemie, LEp), RS 818.101 (sostituisce la legge federale del 18 dicembre 1970 per la lotta contro le malattie trasmissibili dell'uomo, RS 818.101), in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 1435).

- Ordinanza del 29 aprile 2015 concernente la lotta contro le malattie trasmissibili dell’essere umano (Ordinanza sulle epidemie, OEp), RS 818.101.1, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 1463).

- Ordinanza del 29 aprile 2015 concernente i laboratori di microbiologia, RS 818.123.1, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 1497).

Servizi finanziari

Il Consiglio federale ha approvato l’adeguamento delle disposizioni sulle banche «too big to fail» vigenti in Svizzera. Il Governo ha concretizzato in tal modo la necessità di intervento individuata nel rapporto di valutazione del mese di febbraio del 2015 riguardo ai rischi connessi a tale problematica. Le nuove esigenze dovranno essere applicate entro la fine del 2019. In questo modo la resistenza delle banche di rilevanza sistemica è ulteriormente rafforzata e la possibilità di risanamento o di liquidazione ordinata senza oneri per i contribuenti viene nuovamente migliorata. Grazie alle nuove disposizioni, la Svizzera farà parte della cerchia dei Paesi dotati delle migliori esigenze a livello internazionale riguardo ai fondi propri delle banche di rilevanza sistemica globale e adempirà lo standard per il capitale di tali banche, approvato dagli Stati del G20 nel 2015. Le modifiche entrano in vigore il 1° luglio 2016.

- Ordinanza del 1° giugno 2012 sui fondi propri (OFoP), RS 952.03, modifica del 11 maggio 2016, in vigore dal 1° luglio 2016 (RU 2016 1725).

Il Consiglio federale ha deciso di porre in vigore dal 1º gennaio 2016 la legge sull’infrastruttura finanziaria (LInFi) e l’ordinanza sull’infrastruttura finanziaria (OInFi). In Svizzera si applicheranno quindi normative per le infrastrutture del mercato finanziario, come ad esempio sedi di negoziazione e controparti centrali, e il commercio di derivati in linea con gli standard internazionali.

- Legge federale del 19 giugno 2015 sulle infrastrutture del mercato finanziario e il comportamento sul mercato nel commercio di valori mobiliari e derivati (Legge sull’infrastruttura finanziaria, LInFi), RS 958.1, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 5339).

- Ordinanza del 25 novembre 2015 sulle infrastrutture del mercato finanziario e il comportamento sul mercato nel commercio di valori mobiliari e derivati (Ordinanza sull’infrastruttura finanziaria, OInFi), RS 958.11, in vigore dal 1° gennaio 2016 (RU 2015 5413).

Sicurezza dei prodotti

Le tre direttive UE sugli ascensori, sui recipienti a pressione e sulle attrezzature a pressione sono state adeguate al nuovo quadro normativo per la commercializzazione dei prodotti. Al fine di mantenere l'equivalenza tra il diritto svizzero e il diritto europeo nel quadro dell'Accordo tra la Svizzera e l'Unione europea sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità, vengono modificate di conseguenza sia le ordinanze sugli ascensori, sui recipienti a pressione e sulle attrezzature a pressione sia l'ordinanza sull'accreditamento e sulla designazione.

- Ordinanza del 23 giugno 1999 sulla sicurezza degli ascensori (Ordinanza sugli ascensori), RS 819.13, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 20 aprile 2016 (RU 2016 219).

- Ordinanza del 20 novembre 2002 sulla sicurezza dei recipienti semplici a pressione (Ordinanza sui recipienti a pressione), RS 819.122, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 20 aprile 2016 (RU 2016 227).

- Ordinanza del 20 novembre 2002 sulla sicurezza delle attrezzature a pressione (Ordinanza sulle attrezzature a pressione), RS 819.121, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 19 luglio 2016 (RU 2016 233).

- Ordinanza del 17 giugno 1996 sul sistema svizzero di accreditamento e la designazione di laboratori di prova e di organismi di valutazione della conformità, di registrazione e d'omologazione (Ordinanza sull'accreditamento e sulla designazione, OAccD), RS 946.512, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 20 aprile 2016 (RU 2016 261).

L'UE ha modificato le proprie direttive attinenti al campo di applicazione del Mutual Recognition Agreement (Bilaterali I). Delle ordinanze devono pertanto essere adeguate. L'adeguamento alle nuove basi legali dell'UE delle due ordinanze in ambito elettrico consente di armonizzare le prescrizioni tecniche e di garantire anche in futuro l'assenza di ostacoli allo scambio delle merci nel mercato europeo.

- Ordinanza del 9 aprile 1997 sui prodotti elettrici a bassa tensione (OPBT), RS 734.26, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 20 aprile 2016 (RU 2016 105).

- Ordinanza del 2 marzo 1998 sugli apparecchi e i sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva (OASAE), RS 734.6, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 20 aprile 2016 (RU 2016 143).

La revisione dell’ordinanza sugli esplosivi consentirà di mantenere l’equivalenza tra le prescrizioni svizzere e quelle dell’Unione europea. Le modifiche, di carattere formale, non comporteranno alcuna ripercussione per i fabbricanti, gli importatori e i clienti.

- Ordinanza del 27 novembre 2000 sugli esplosivi (OEspl), RS 941.411, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 20 aprile 2016 (RU 2016 247).

Telecomunicazioni

Gli sforzi profusi per uniformare le norme sono stati concretizzati nelle nuove basi legali riguardanti, tra l'altro, i telefoni e altri apparecchi mobili che dovranno essere compatibili con un caricatore universale al più tardi entro metà 2017. Questa misura ridurrà la quantità dei caricatori e di conseguenza anche quella dei rifiuti elettronici. Inoltre, le regole applicabili agli impianti di telecomunicazione e agli apparecchi elettrici sono state armonizzate e le competenze ripartite in modo più chiaro. Per i fabbricanti, gli importatori e i venditori sarà più semplice garantire che i prodotti immessi sul mercato siano conformi alle regole. Risulterà più facile anche la vigilanza, in quanto le indicazioni relative alla rintracciabilità dei prodotti sono state precisate. Non sono stati dimenticati neppure i consumatori, infatti, gli indirizzi per contattare il fabbricante o l'importatore dovranno essere imperativamente allegati al prodotto. Per gli impianti di radiocomunicazione si tratta inoltre di indicare le potenze di emissione, le frequenze utilizzate e le eventuali restrizioni di utilizzazione.

- Ordinanza del 14 giugno 2002 sugli impianti di telecomunicazione (OIT), RS 784.101.2, modifica del 25 novmbre 2015, in vigore dal 13 giugno 2016 (RU 2016 119).

- Ordinanza del 18 novembre 2009 sulla compatibilità elettromagnetica (OCEM), RS 734.5, modifica del 25 novembre 2015, in vigore dal 20 aprile 2016 (RU 2016 119).

Ultima modifica 17.07.2017

Inizio pagina

https://www.konsum.admin.ch/content/bfk/it/home/dokumentation/gesetzgebung/Bundesgesetzgebung2016.html