Modifiche alla legislazione federale 2017

Ambiente

Il Consiglio federale ha approvato la modifica dell’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico (OIAt) che attua l’iniziativa parlamentare depositata dal consigliere nazionale Erich von Siebenthal (UDC/BE). Determinati tipi di scarti di legno e il legno non trattato proveniente dai giardini e dall’agricoltura potranno ora essere bruciati nelle stufe o nei caminetti privati. Con questo allentamento, il Consiglio federale consente l’utilizzo a scopo di riscaldamento di legno supplementare in stufe e caminetti privati. La modifica entrerà in vigore il 1° aprile 2017.

- Ordinanza del 16 dicembre 1985 contro l’inquinamento atmosferico (OIAt), RS 814.318.142.1, modifica del 1° aprile 2017, in vigore dal 2017 (RU 2017 715).

Animale

Il 1° maggio 2017 sono entrati in vigore alcuni adeguamenti della legislazione svizzera volti a migliorare il controllo del commercio di animali e di piante protette. Tali adeguamenti fanno seguito alle più di cinquanta modifiche degli allegati CITES decise in occasione della 17ª Conferenza delle Parti svoltasi dal 24 settembre al 4 ottobre 2016 a Johannesburg. Da tale data si applicano di conseguenza nuovi requisiti per l’importazione e l’esportazione sia di mobili e strumenti in legno, sia di diverse specie di fauna e di flora.

- Ordinanza del 4 settembre 2013 del DFI sui controlli della circolazione delle specie di fauna e di flora protette (Ordinanza sui controlli CITES), RS 453.1, modifica del 3 aprile 2017, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2017 2559).

Il Consiglio federale ha deciso di vietare l’importazione in Svizzera di prodotti derivati da pinnipedi, tra cui le foche. Contemporaneamente saranno automatizzate le procedure di importazione di animali e prodotti animali. Sono di conseguenza modificate le ordinanze concernenti l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali.

- Ordinanza del 18 novembre 2015 concernente l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali nel traffico con Paesi terzi (OITE-PT), RS 916.443.10, modifica del 3 marzo 2017, in vigore dal 1° aprile 2017 (RU 2017 1661).

- Ordinanza del 18 novembre 2015 del DFI concernente l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali nel traffico con Paesi terzi (OITE-PT-DFI), RS 916.443.106, modifica del 3 marzo 2017, in vigore dal 1° aprile 2017 (RU 2017 1669).

- Ordinanza del 18 novembre 2015 concernente l’importazione, il transito e l’esportazione di animali e prodotti animali nel traffico con Stati membri dell’UE, Islanda e Norvegia (OITE-UE), RS 916.443.11, modifica del 3 marzo 2017, in vigore dal 1° aprile 2017 (RU 2017 1671).

Sarà ora possibile importare in Svizzera soltanto prodotti della pesca marittima di provenienza legale. Il 1° marzo 2017 entra in vigore una nuova ordinanza che contribuisce allo sfruttamento sostenibile delle popolazioni mondiali di pesce.

- Ordinanza del 20 aprile 2016 concernente il controllo della provenienza legale dei prodotti della pesca marittima importati, RS 453.2, in vigore dal 1° marzo 2017 (RU 2017 535).

L’obbligatorietà federale dei corsi per detentori di cani sarà abrogata il 31 dicembre 2016. Dopo che il Parlamento si era espresso a favore dell’abolizione, nella seduta del 23 novembre 2016 il Consiglio federale ne ha deciso l’attuazione. I Cantoni possono invece ancora prescrivere la frequentazione di corsi.

- Ordinanza del 23 aprile 2008 sulla protezione degli animali (OPAn), RS 455.1, modifica del 23 novembre 2017, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4871).

Assicurazioni sociali

Assicurazione malattie

Dal 1° luglio 2017 sarà ridotta la tariffa per i test prenatali non invasivi rimborsati dall'assicurazione delle cure medico-sanitarie (AOMS, assicurazione di base), che ammonterà solo a circa 800 franchi. L’AOMS rimborsa inoltre un nuovo sistema per controllare la glicemia in determinati casi di diabete.

- Ordinanza del 29 settembre 1995 del DFI sulle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OPre), RS 832.112.31, modifica del 2 giugno 2017, in vigore dal 1° luglio 2017 (RU 2017 3487).

L’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS, assicurazione di base) continuerà a rimborsare le prestazioni di medicina complementare fornite da medici, e questa volta a tempo indeterminato.Il Consiglio federale ha approvato le nuove disposizioni d’ordinanza, che equiparano le terapie di medicina complementare somministrate da medici a quelle delle altre specialità mediche rimborsate dall’AOMS. Queste nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° agosto 2017.

- Ordinanza del 27 giugno 1995 sull’assicurazione malattie (OAMal), RS 832.102, modifica del 16 giugno 2017, in vigore dal 1° agosto 2017 (RU 2017 3687).

- Ordinanza del 29 settembre 1995 del DFI sulle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OPre), RS 832.112.31, modifica del 16 giugno 2017, in vigore dal 1° agosto 2017 (RU 2017 3689).

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) può riprendere il riesame ogni tre anni dei medicamenti rimborsati dall’assicurazione malattie. Il Consiglio federale ha approvato le modifiche delle relative ordinanze. Pertanto il riesame ogni tre anni comprende sistematicamente non solo il confronto con i prezzi praticati all’estero, ma anche il rapporto costi-benefici con gli altri medicamenti. Inoltre il Consiglio federale ha adottato misure volte ad abbassare il prezzo dei generici. Si otterranno così risparmi fino a 240 milioni di franchi nei prossimi tre anni. Il Consiglio federale ha anche disciplinato più chiaramente il rimborso dei medicamenti in casi specifici.

- Ordinanza del 27 giugno 1995 sull’assicurazione malattie (OAMal), RS 832.102, modifica del 1° febbraio 2017, in vigore dal 1° marzo 2017 (RU 2017 623).

- Ordinanza del 29 settembre 1995 del DFI sulle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OPre), RS 832.112.31, modifica del 1° febbraio 2017, in vigore dal 1° marzo 2017 (RU 2017 633).

Per non privare di una convenzione tariffale il settore delle prestazioni mediche ambulatoriali, il Consiglio federale ha prorogato la validità dell’attuale TARMED fino alla fine del 2017. I partner tariffali hanno infatti raggiunto un accordo in materia dopo la disdetta della convenzione per la fine del 2016 da parte dell'associazione Gli Ospedali Svizzeri H+. Inoltre il Consiglio federale definisce a titolo provvisorio la struttura tariffale per prestazioni di fisioterapia fino alla fine del 2017.

- Ordinanza del 20 giugno 2014 sulla definizione e l’adeguamento delle strutture tariffali nell’assicurazione malattie, RS 832.102.5, modifica del 23 novembre 2016, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4635).

In futuro, i neuropsicologi, le organizzazioni delle levatrici e le organizzazioni di logopedia saranno autorizzati quali fornitori di prestazioni. Il Consiglio federale ha adottato la revisione dell’ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal) e preso atto delle modifiche dell’ordinanza sulle prestazioni (OPre). Viene inoltre ottimizzata la procedura per il riconoscimento dell’equipollenza di titoli di perfezionamento in medicina di laboratorio. Queste nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° gennaio 2017, mentre quelle concernenti i neuropsicologi il 1° luglio 2017.

- Ordinanza del 27 giugno 1995 sull’assicurazione malattie (OAMal), RS 832.102, modifica del 9 dicembre 2016, in vigore dal 1° luglio 2017 (RU 2016 4927).

- Ordinanza del 29 settembre 1995 del DFI sulle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OPre), RS 832.112.31, modifica del 9 dicembre 2016, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4933).

- Ordinanza del 14 febbraio 2007 sugli esami genetici sull’essere i,amp (OEGU), RS 810.122.1, modifica del 23 novembre 2016, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4917).

Entro l’inizio del 2017 saranno diminuiti numerosi importi massimi rimborsabili nell’elenco dei mezzi e degli apparecchi (EMAp). Tra questi rientrano per esempio i contributi massimi versati dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) per le strisce reattive per il controllo della glicemia e le lampade per la terapia mediante la luce. Queste misure immediate permetteranno di risparmiare diversi milioni di franchi e rappresentano un’ulteriore tappa nel quadro della revisione totale dell’EMAp. Gli adeguamenti dell’ordinanza sulle prestazioni riguardano tra l’altro le donne incinte, che in futuro potranno rivolgersi anche alle levatrici per effettuare tutti gli esami di controllo previsti.

- Ordinanza del 29 settembre 1995 del DFI sulle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (OPAS), RS 832.112.31, modifica del 1° febbraio 2016, in vigore dal 1° marzo 2017 (RU 2017 633).

Circolazione stradale

Nel corso del 2017 entreranno in vigore diverse novità per quanto riguarda il diritto della circolazione stradale.

In particolare, ricordiamo le modifiche concernenti la proroga delle scadenze per la revisione periodica di alcuni tipi di veicoli:

Dal 1° febbraio autovetture e motoveicoli dovranno essere sottoposti ai controlli periodici presso gli uffici della circolazione stradale fra il quinto e il sesto anno successivo alla prima messa in circolazione.

- Ordinanza del 19 giugno 1995 concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali (OETV), RS 741.41, modifica del 21 gennaio 2015, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2015 465).

Dal 1° luglio le prime due revisioni di autocarri, trattori a sella e relativi rimorchi circolanti solo sul territorio nazionale potranno essere effettuate a cadenza biennale. Rimane invece di un anno il periodo massimo consentito fra le revisioni di veicoli operativi anche oltre confine.

- Ordinanza del 19 giugno 1995 concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali (OETV), RS 741.41, modifica del 16 novembre 2016, in vigore dal 1° luglio 2017 (RU 2016 5133).

Energia

Il Consiglio federale ha fissato al 1° ottobre 2017 l'entrata in vigore della revisione della legge sull'approvvigionamento elettrico (LAEl) decisa dal Parlamento il 17 marzo 2017. Tale revisione modifica la regolamentazione delle priorità per l'approvvigionamento elettrico oltre confine: d'ora in poi avranno la precedenza nell'attribuzione delle capacità della rete transfrontaliera solo le forniture legate a contratti a lungo termine stipulati prima del 31 ottobre 2002 e le forniture provenienti da centrali idroelettriche di frontiera. È così soppressa la priorità finora accordata ai consumatori finali del servizio universale e alle forniture derivanti da energie rinnovabili.

- Legge federale del 23 marzo 2007 sull’approvvigionamento elettrico (LAEl), RS 734.7, modifica del 17 marzo 2017, in vigore dal 1° ottobre 2017 (RU 2017 4999).

- Ordinanza del 14 marzo 2008 sull’approvvigionamento elettrico (OAEl), RS 734.71, modifica del 30 agosto 2017, in vigore dal 1° ottobre 2017 (RU 2017 5001). 

Per promuovere la produzione di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili e i risanamenti delle acque, a partire dal 1° gennaio 2017 i consumatori svizzeri pagheranno un supplemento di 1,5 centesimi per chilowattora (ct./kWh). È quanto ha stabilito il Consiglio federale con una revisione dell'ordinanza sull'energia. In questo modo si sfrutta il tetto massimo previsto dalla legge.

- Ordinanza del 7 dicembre 1998 sull’energia (OEn), RS 730.01, modifica del 2 dicembre 2016, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4617).

Il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) inasprisce le categorie di efficienza energetica dell'etichetta Energia per le automobili. L'adeguamento avviene nel quadro della valutazione annuale prescritta dall'ordinanza sull'energia. Con questo inasprimento si garantisce che, nuovamente, soltanto un settimo di tutti i nuovi modelli di automobili sia attribuito alla migliore categoria di efficienza A. Le nuove categorie sono valide dal 1° gennaio 2017.

- Ordinanza del 7 dicembre 1998 del DATEC concernente le indicazioni dell’etichetta Energia per le automobili nuove (OEEA), RS 730.011.1, modifica del 1° luglio 2016, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 2731).

Derrate alimentari

Il 1° maggio 2017 entrerà in vigore il nuovo diritto svizzero sulle derrate alimentari: così ha deciso il Consiglio federale durante la sua seduta del 16 dicembre. Il nuovo diritto aumenta la trasparenza, migliora la protezione della popolazione dai rischi sanitari e dagli inganni e semplifica il commercio.

- Ordinanza del 23 novembre 2005 sulle derrate alimentari e gli oggetti d’uso (ODerr), RU 817.02, modifica del 16 dicembre 2016, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2017 283).

- Ordinanza del 16 dicembre 2016 concernente la macellazione e il controllo delle carni (OMCC), RU 817.190, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2017 411).

- Ordinanza del 16 dicembre 2016 sul piano di controllo nazionale della catena alimentare e degli oggetti d’uso (OPCN), RU 817.032, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2017 339).

- Ordinanza del 16 dicembre 2016 sull’esecuzione della legislazione sulle derrate alimentari (OELDerr), RU 817.042, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2017 359).

Sono inoltre interessate anche altre ordinanze dipartimentali del DFI e alcune ordinanze dell’USAV. Per saperne di più consultare il seguente link: https://www.blv.admin.ch/blv/it/home/lebensmittel-und-ernaehrung/rechts-und-vollzugsgrundlagen/gesetzgebung-lme.html

Commercio estero

Il Consiglio federale ha introdotto un obbligo di dichiarazione ampliato per le derrate alimentari fabbricate in Svizzera conformemente a prescrizioni tecniche estere. Ciò farà aumentare la trasparenza e rafforzerà la fiducia dei consumatori.

- Ordinanza del 19 maggio 2010 concernente l’immissione in commercio di prodotti fabbricati conformemente a prescrizioni tecniche estere e la loro sorveglianza sul mercato (OIPPE), RS 946.513.8, modifica del 29 giugno 2016, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 2701).

Esercizio del commercio

A partire dal 2017 le imprese e le autorità potranno autenticare i propri documenti digitali. La revisione completa dell'ordinanza sulla firma elettronica, approvata dal Consiglio federale, ne ha stabilito le modalità. La revisione tiene conto dei recenti sviluppi nel settore dei servizi finanziari che consentono alle banche d'identificare i propri clienti senza che questi siano presenti di persona.

Con l'adozione della revisione dell'ordinanza sulla firma elettronica, il Consiglio federale ha precisato le condizioni alle quali i fornitori di firme elettroniche (prestatori di servizi di certificazione) sono riconosciuti, oltre ai loro diritti e doveri. Il testo riveduto entrerà in vigore il 1° gennaio 2017, contemporaneamente alla nuova legge sulla firma elettronica (FiEle), già adottata dal Parlamento il 18 marzo 2016.

- Legge federale del 18 marzo 2016 sui servizi di certificazione nel campo della firma elettronica e di altre applicazioni di certificati digitali (FiEIe), RS 943.03, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4651).

- Ordinanza del 23 novembre 2016 sui servizi di certificazione nel campo della firma elettronica e di altre applicazioni di certificati digitali (OFiEIe), RS 943.032, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4667).

Protezione dei marci

Il progetto legislativo «Swissness» rafforza la protezione della denominazione d’origine «Svizzera» e della croce svizzera a livello nazionale e agevola l’applicazione del diritto all’estero. Ciò permetterà di mantenere anche in futuro il valore del «marchio Svizzera». Il progetto comprende in particolare i seguenti atti normativi:

- Legge federale del 28 agosto 1992 sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza (LPM), RS 232.11, modifica del 21 giugno 2013, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2015 3631).

- Ordinanza del 23 dicembre 1992 sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza (OPM), RS 232.111, modifica del 2 settembre 2015 et del 2 dicembre 2016, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2015 3649 e RU 2016 4829).

- Legge federale del 21 giugno 2013 sulla protezione dello stemma della Svizzera e di altri segni pubblici (LPSt), RS 232.21, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2015 3679).

- Ordinanza del 21 giugno 2013 sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza (OPM), RS 232.111, modifica del 2 settembre 2015, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2015 3697).

- Ordinanza del 28 maggio 1997 sulla protezione delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei prodotti agricoli, dei prodotti agricoli trasformati, dei prodotti silvicoli e dei prodotti silvicoli trasformati (DOG/IGP), RS 910.12, modifica del 16 settembre 2016, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2016 3281).

Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) ha disposto l’esclusione dal calcolo Swissness di 58 materie prime, tra cui vino industriale per la produzione di preparati di fondue, miele per la trasformazione industriale e isolato di proteine di siero di latte per alimenti speciali. Le rispettive ordinanze entrano in vigore il 1° gennaio 2017.

- Ordinanza del 2 settembre 2015 sull’utilizzo di indicazioni di provenienza svizzere per le derrate alimentari (OIPSDA), RS 232.112.1, modifica del 15 novembre 2017, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4225).

Il Consiglio federale ha approvato l'ordinanza "Swiss made" per i prodotti cosmetici tesa a consolidare la buona reputazione del "marchio Svizzera" e, di riflesso, la Svizzera quale luogo di produzione. L'ordinanza entra in vigore il 1° gennaio 2017.

- Ordinanza del 23 novembre 2016 sull’utilizzo di indicazioni di provenienza svizzere per i prodotti cosmetici, RS 232.112.3, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 4521).

In data odierna il Consiglio federale ha approvato la revisione parziale dell'ordinanza "Swiss made" per gli orologi che entrerà in vigore il 1° gennaio 2017. In linea con la nuova legislazione "Swissness", la designazione "Swiss made" è rafforzata per gli orologi e i movimenti.

- Ordinanza del 23 dicembre 1971 concernente l’utilizzazione della designazione “Svizzera” per gli orologi, RS 232.119, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2016 2593).

Salute

Il Consiglio federale ha deciso di porre in vigore il 1° settembre 2017 la revisione della legge sulla medicina della procreazione con le relative ordinanze di esecuzione. Da questa data sarà così possibile eseguire una diagnosi preimpianto (DPI) in Svizzera, a determinate condizioni. Per i laboratori che operano nei campi della medicina della procreazione e della diagnostica preimpianto, in futuro saranno previsti criteri qualitativi più severi.

- Legge federale del 18 dicembre 1998 sulla medicina della procreazione (LPAM), RS 810.11, modifica del 12 dicembre 2014, in vigore dal 1° settembre 2017 (RU 2017 3641).

- Ordinanza del 4 dicembre 2000 sulla medicina della procreazione (OMP), RS 810.112.2, modifica del 21 giugno, in vigore dal 1° settembre 2017 (RU 2017 3651).

Il Consiglio federale ha adottato le ordinanze concernenti la legge federale sulla cartella informatizzata del paziente. La legge e le disposizioni di esecuzione entreranno in vigore il 15 aprile 2017. A partire da quella data gli ospedali avranno tre anni di tempo per introdurre la cartella informatizzata del paziente. I primi pazienti dovrebbero poterne aprire una nella seconda metà del 2018.

- Legge federale del 19 giugno 2015 sulla cartella informatizzata del paziente (LCIP), RS 816.1, in vigore dal 15 aprile 2017 (RU 2017 2201).

- Ordinanza del 22 marzo 2017 sulla cartella informatizzata del paziente (OCIP), RS 816.11, in vigore dal 15 aprile 2017 (RU 2017 2211).

- Ordinanza del 22 marzo 2017 del DFI sulla cartella informatizzata del paziente (OCIP-DFI), RS 816.111, in vigore dal 15 aprile 2017 (RU 2017 2225).

- Ordinanza del 22 marzo 2017 sugli aiuti finanziari per la cartella informatizzata del paziente (OFCIP), RS 816.12, in vigore dal 15 aprile 2017 (RU 2017 2239).

Servizi finanziari

Il Consiglio federale ha adottato una modifica dell’ordinanza sulle banche, che entrerà in vigore il 1° agosto 2017. La revisione dell’ordinanza mira a ridurre gli ostacoli che limitano alle imprese tecno finanziarie l’accesso al mercato e a rafforzare la competitività della piazza finanziaria svizzera.

- Ordinanza del 30 aprile 2014 sulle banche e le casse di risparmio (OBCR), RS 952.02, modifica del 5 luglio 2017, in vigore dal 1°agosto 2017 (RU 2017 3823).

Il Consiglio federale ha licenziato una modifica dell’ordinanza sui fondi propri (OFoP). La revisione mette in atto due aggiunte al dispositivo normativo internazionale Basilea III. In tal modo, la copertura con fondi propri applicabile a derivati e quote di fondi detenute nel portafoglio delle banche viene strutturata in modo da considerare maggiormente i rischi. Le modifiche entreranno in vigore il 1° gennaio 2017.

- Ordinanza del 1° giugno 2012 sui fondi propri e sulla ripartizione dei rischi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari (OFoP), RS 952.03, modifica del 23 novembre 2016, in vigore dal 1° gennaio 2017 (RU 2017 4683).

Sicurezza dei prodotti

Il Consiglio federale ha apportato due modifiche all’ordinanza sugli esplosivi: viene meno l’obbligo del permesso d’uso per i prodotti professionali pronti all’uso ed è prolungata la durata di validità delle disposizioni transitorie concernenti i prodotti sprovvisti di una dichiarazione di conformità. Questi ultimi potranno ancora essere utilizzati, a condizione che abbiano ottenuto la pertinente autorizzazione di fedpol.

- Ordinanza del 27 novembre 2000 sugli esplosivi (OEspl), RS 947.411, modifica del 12 aprile 2017, in vigore dal 1° maggio 2017 (RU 2017 2627).

Ultima modifica 01.12.2017

Inizio pagina

https://www.konsum.admin.ch/content/bfk/it/home/dokumentation/gesetzgebung/Bundesgesetzgebung2017.html